Tasso d'attività professionale in Svizzera

La partecipazione delle donne al mercato del lavoro si differenzia da quella degli uomini per vari aspetti, ad esempio per il grado di occupazione o la posizione nella professione, e risulta inferiore, mentre il tasso di disoccupazione ai sensi dell'ILO risulta superiore. Queste differenze vanno ricondotte a un più ampio contesto, ossia quello della ripartizione del lavoro remunerato e non remunerato tra le donne e gli uomini. Alcune caratteristiche tipiche dell'attività professionale femminile, come il lavoro a tempo parziale, dipendono dalla situazione familiare delle donne, dal tipo di economia domestica in cui vivono e dalla mole di lavoro domestico e familiare che svolgono al suo interno, dato che tale responsabilità ricade nella maggior parte dei casi su di loro.

Durante gli anni 1990, il tasso d'attività professionale delle donne è leggermente aumentato, stabilizzandosi intorno al 60 per cento all'inizio del secolo. Nello stesso periodo, il tasso d'attività degli uomini è leggermente ma costantemente diminuito, anche se resta molto più elevato di quello delle donne: il 75 % degli uomini (61% delle donne) in età di 15 anni e più sono occupati, o stanno cercando un impiego. Lo scarto tra il tasso d'attività professionale delle donne e quello degli uomini è più netto negli anni che precedono l'età legale di pensionamento (55-64 anni) e per le persone in età di creazione di una famiglia (30-44 anni). Già a partire dai 25 anni, il tasso d'attività delle donne è marcatamente più basso di quello degli uomini. In effetti, durante questa fase della loro vita, molte donne si ritirano (temporaneamente) dal mercato del lavoro per dedicarsi all'educazione dei figli.

tasso attivita classi Svizzera

Ultimo aggiornamento Venerdì, 23 Gennaio 2015