Centri di pianificazione familiare (CPF)

Il Centro di Pianificazione Familiare (CPF) è un servizio attivo da quasi due decenni nelle quattro sedi degli ospedali regionali di Lugano, Bellinzona, Locarno e Mendrisio.

Il CPF eroga consulenze nel campo della salute sessuale e riproduttiva e della pianificazione familiare.

Gli obiettivi principali del Centro sono: promuovere e fornire competenze nel campo della salute sessuale e riproduttiva, prevenire le gravidanze indesiderate tramite la consulenza alla contraccezione, sostenere la donna e la coppia in caso di gravidanza conflittuale, assicurare la consulenza, il sostegno e le procedure necessarie se si richiede un'interruzione di gravidanza, prevenire le infezioni sessualmente trasmissibili tramite la consulenza e l'informazione, collaborare con gli istituti scolastici e con i servizi presenti sul territorio nell'ambito dell'educazione alla sessualità e alla vita affettiva, promuovere, creare e divulgare materiale informativo su temi legati alla salute sessuale e riproduttiva

La modalità principale dell'attività presso il CPF è la consulenza, in quanto strumento che tende ad orientare, informare, fornire competenze, sostenere e sviluppare potenzialità presenti in un individuo promuovendo la sua capacità di scelta e di autonomia.

I CPF EOC si riferiscono alla legge federale sui consultori di gravidanza del 9 ottobre 1981 e alla relativa legge cantonale d'applicazione alla legge federale sui consultori di gravidanza del 2 novembre 1987. L'Ente Ospedaliero Cantonale (EOC), tramite mandato di prestazione da parte del Cantone (Dipartimento della sanità e della socialità), garantisce la gestione interna, il coordinamento tra le varie sedi nei principali ospedali dell'EOC e la collaborazione con gli altri servizi presenti sul territorio. La Commissione consultiva sui consultori di gravidanza (CCCG), Commissione multidisciplinare con compiti di consulenza tecnico-scientifica, presenta annualmente al Consiglio di Stato un rendiconto sull'attività dei Centri di pianificazione familiare dell'Ente ospedaliero cantonale.

Gli utenti che si sono rivolti ai CPF nel corso del 2010 erano 2710 ripartiti nelle 4 sedi. Il 32% degli utenti si è rivolto al Centro di Pianificazione familiare di Lugano (878), il 20% a quello di Bellinzona (532), il 23% a quello di Locarno (610) e il 25% a quello di Mendrisio (690).

Sono state fornite consulenze a 478 operatori socio sanitari, si tratta in generale di docenti, educatori, operatori nell'ambito della salute e del sociale.

Dall'analisi dei dati, l'utente-tipo risulta essere caratterizzato dai seguenti attributi: sesso femminile (92%), si rivolge per la prima volta al centro (76%), nazionalità svizzera (65%), studente, nubile, età media 18 anni, si è rivolto al CPF più vicino alla zona in cui risiede, si è presentato spontaneamente, è a conoscenza del servizio tramite amici o l'istituto scolastico che frequenta.

Le consulenze

Le consulenze fornite agli utenti nel corso del 2010 nei quattro CPF erano 6'094, che risultano così suddivise: 70.3% colloqui personali, 27.3% consulenze telefoniche, 2.4 % consulenze via e-mail.

La ripartizione delle consulenze tra le sedi rispecchia la distribuzione degli utenti, ossia il 32.% delle consulenze è stato effettuato al Centro di Pianificazione Familiare di Lugano (1'941 consulenze), il 22% a quello di Bellinzona (1'353), il 20% a quello di Locarno (1'246) ed il 26% a quello di Mendrisio (1'554).

Tipologia delle consulenze

Sulle 6'094 consulenze offerte nel 2010 la maggior parte ha riguardato l'ambito della salute sessuale e riproduttiva, che corrisponde al 97.5% delle consulenze totali eseguite nel corso dell'anno. Negli ultimi 3 anni le consulenze in materia di salute sessuale e riproduttiva corrispondono in media al 95.7% delle consulenze totali, e questo dato evidenzia la specificità del servizio.

centri pianificazione familiare1

centri pianificazione familiare2

Ultimo aggiornamento Venerdì, 23 Gennaio 2015